Salone Rizzo



Incastonato nel cuore di Capaccio Capoluogo, a pochi metri dalla torre campanaria di Piazza Orologio, il Salone Rizzo rimane una delle testimonianze più fulgide e puntuali della storia capaccese. Luogo di lavoro e di incontri, passaggio di fatiche e di esperienze umane e intellettuali, l’antico coiffeur è rimasto intatto per oltre duecento anni. Grazie all’amore per le tradizioni, e a quello ben più forte per la collettività, l’ultimo erede Giuseppe Marino ha mantenuto intatto l’intero salone, un microcosmo di esistenze e passioni che nel tempo è diventato un riferimento per l’informazione turistica di tutto il territorio collinare.

Immerso nel suo bianco laccato, tra marmi colorati e vecchie piastrelle, l’antico laboratorio appare un luogo quasi mistico: spazzole, pettini, forbici, attrezzi e prodotti appartenuti a un’epoca passata, ogni dettaglio materiale ed elemento di arredo risuonano di una vivacità quasi ultraterrena. Tra le vecchie e possenti sedute in ferro, gli specchi enormi e gli ottocenteschi mobili pitturati di bianco, risuona ancora forte e inesauribile l’amore per la bellezza e la storia della città di Capaccio.