Museo Permanente della Civiltà Contadina



L’azienda casearia Vannulo è di certo una delle più importanti realtà produttive dell’intero territorio di Capaccio Paestum. La sua complessa organizzazione ha prodotto, negli anni, una notevole quantità di offerta e di ricerca, non solo legata alla commercializzazione ma anche agli investimenti in ambito culturale.

Simbolo di questa particolare attenzione al dato intellettuale è il Museo della civiltà contadina, situato alle spalle del complesso industriale. Un luogo di memoria e creatività nel quale passato e futuro ritrovano una collocazione dinamica, in grado di rappresentare quegli spazi come la somma di trasfigurazioni fisiche e simboliche. Tutti gli attrezzi antichi, esposti nel museo, raccontano di quella che può sembrare una sorta di agricoltura “sepolta”, vecchia, scomparsa, ma che invece proprio per la vicinanza agli innovativi mezzi di produzione – utilizzati per la lavorazione casearia – fanno si che la rudimentale tecnologia esposta nelle stanze del museo possa riscrivere la realtà oggettuale, a cui fa riferimento, in una contemporaneità che assume quasi le sembianze di una proiezione onirica.

I turisti che si recano al Museo della civiltà antica hanno la possibilità di poter recuperare una parte del nostro passato, che resiste ancora al tempo, e ai cambiamenti, e che attraverso il lavoro e la ricerca si fa a ogni giorno più interessante e ricco, e che proprio dalla memoria e dalla tradizione parte, per arrivare ad affermare un patrimonio di civiltà e di sapere unici al mondo.