Tracce

Dal 26 Ottobre 2017 al 29 Gennaio 2018

Tracce

Spazio Paestum

Il 26 ottobre aprirà in piazza Basilica, da Spazio Paestum, la mostra “Tracce”: secondo appuntamento dello spazio culturale nato quest’estate, l’evento mira a presentare un nuovo oggetto dedicato al territorio locale – dopo la “Bufala” di ceramica disegnata da Giulio Iacchetti, oggetto iconico che è stato protagonista del lancio dello spazio.

 

 “Acquedotto”, disegnato dagli architetti Carolina Martinelli e Vittorio Venezia, è un dosa spaghetti realizzato in marmo bianco: l’idea dell’oggetto, la cui forma evoca un frammento di acquedotto romano, nasce dall’osservazione delle tracce archeologiche del territorio di Paestum. Ed è una sintesi tra due dei simboli più rappresentativi dell’italianità – gli spaghetti e l’architettura classica.
Il materiale scelto – lavorato localmente – è il marmo, tanto caro agli antichi per ornare pavimenti, fontane e paramenti architettonici. Al Bianco di Carrara si affiancano, nella realizzazione dell’oggetto, varietà policrome come il Royal Beige, il Rosso Asiago, il Verde Guatemala, il Tropical Rose, il Sunny Oro e il Nero Marquinia.

 

L’allestimento della mostra “Tracce, realizzato in occasione della presentazione dell’oggetto, porta in scena un paesaggio di frammenti in pietra e suggerisce una catalogazione immaginaria di reperti svelati. Gli sfridi dei marmi recuperati dalla produzione dei diversi dosa spaghetti diventano testimoni e protagonisti dello spazio, inteso come fascinazione della memoria.